Tutto pronto per SamuExpo, evento di riferimento per metalmeccanica, lavorazioni plastiche e subfornitura

News

Tutto pronto per SamuExpo, evento di riferimento per metalmeccanica, lavorazioni plastiche e subfornitura

Tutto pronto per SamuExpo 2020: l’evento di riferimento del nord est per metalmeccanica, lavorazioni plastiche e subfornitura è in arrivo alla Fiera di Pordenone dal 6 all’8 febbraio. 650 espositori e un’edizione che si preannuncia da record: il quartiere fieristico pordenonese di nuovo al centro della scena internazionale con il salone biennale SAMUEXPO 

 

10 padiglioni, oltre 32.000 mq di superficie espositiva, 650 espositori provenienti da tutto il mondo (incremento del 12% rispetto al 2018), 15.000 visitatori attesi. Questi sono solo i primi numeri di un’edizione di SamuExpo che si preannuncia già da record. 

In programma dal 6 all’8 febbraio alla Fiera di Pordenone, la manifestazione si prepara ad accogliere realtà internazionali, leader di mercato, aziende dinamiche e moderne appartenenti ai settori a cui è dedicato l’evento: metalmeccanica, plastica e subfornitura. Un unico contenitore, SamuExpo, che rappresenta un grande evento incentrato sul mondo dell’industria e raccoglie al suo interno quattro saloni tecnici: SamuMetal, SamuPlast, Subtech e Fabbrica 4.0, con l’obiettivo di dare spazio e visibilità alle eccellenze nazionali e internazionali di questi ambiti.

 

 

4 saloni in una fiera

SamuMetal, Salone delle macchine e utensili per la lavorazione dei metalli, è l’evento storico con il quale ha preso il via la manifestazione, giunto alla sua ventesima edizione, che annovera fra i suoi espositori aziende attive nell’ambito del taglio e deformazione della lamiera, automazione, logistica, lavorazioni meccaniche, robotica e utensileria. Accanto, troviamo SamuPlast, Salone delle lavorazioni plastiche, area dove rientrano le imprese che operano nel settore delle macchine per lavorazioni plastiche, trattamenti termici, verniciatura, ma anche utensili, accessori e materie prime. SubTech, invece, è focalizzato sulla subfornitura metalmeccanica e raggruppa realtà che si occupano di trattamenti termici e superfici, logistica e servizi, automazione e bordo macchina, componenti meccanici e stampi, verniciatura e riparazione, oltre ad utensili ed accessori. Entrambi questi due saloni, quest’anno saranno alla loro quattordicesima edizione. Ultima intuizione nata in casa SAMU nel 2018 è Fabbrica 4.0, la Digital revolution area, dedicata alle varie sfaccettature del mondo Industry 4.0 (robot, stampanti 3D connesse a software di sviluppo digitali, realtà aumentata, macchine interconnesse per l’ottimizzazione dei processi, integrazione verticale e orizzontale, etc).

La manifestazione è cresciuta esponenzialmente negli ultimi anni, proprio grazie al progressivo affinamento della proposta fieristica e alla ottimale strutturazione dei quattro saloni, che si propongono quali scenari ideali dove scoprire le novità dei settori protagonisti, raccogliere informazioni su prodotti/servizi specifici, costruire progettualità di ampio respiro, improntate su complementarietà e integrazione dei processi. 

 

 

Il Format della manifestazione SamuExpo e l’implementazione di eventi sulla cultura digitale

Il format SAMU è vincente proprio per questo: un insieme di occasioni da sviluppare e opportunità da cogliere, dove l’incontro fra domanda e offerta è favorito grazie ad un’organizzazione che punta a coinvolgere gli espositori, da un lato, dando loro la migliore visibilità possibile, e i visitatori, dall’altro, in un contesto adatto allo sviluppo di relazioni commerciali.

Mai come per questa edizione, la Fiera di Pordenone ha lavorato sulla realizzazione di una manifestazione in grado di offrire una panoramica esaustiva non solo sulle proposte attuali del mercato, ma guardando anche in prospettiva alle novità ed innovazioni dei settori, che le aziende presenteranno in fiera. Ma SamuExpo 2020 non si limita ai soli percorsi espositivi: a completare la proposta per visitatori ed espositori, ci sarà un ricco programma di eventi. Nello specifico, in un’area del padiglione 5 si alterneranno appuntamenti di approfondimento, che vedranno protagonisti alcuni degli espositori, mentre all’interno del padiglione 10 verrà allestita una vera e propria arena che ospiterà la prima edizione dei Samu Digital Days. I #SDD2020, questo l’acronimo, si configurano come un forum che vedrà l’intervento di diversi relatori chiamati ad affrontare i temi della divulgazione della cultura digitale aziendale e dell’innovazione, fra workshop, presentazioni e talkshow. Fra gli argomenti dei SamuDigitalDays ci saranno: cyber security e protezione dei segreti industriali, digital transformation e industry innovation, social media, lean manufacturing e management, digitalizzazione dei processi, reputazione online e protezione intellettuale, solo per citarne alcuni.

L’internazionalizzazione sarà un altro degli elementi chiave di SamuExpo, grazie alla presenza di tante realtà provenienti dall’estero (in particolare Austria, Germania, Slovenia, Croazia, etc) in questa fiera che punta ad agevolare e incentivare lo sviluppo del business e la crescita delle aziende anche oltre confine. L’evento, infatti, vedrà la partecipazione di buyer da diversi paesi: già confermata, una delegazione dalla Thailandia, nonché buyer scandinavi e balcanici. 

 

 

Focus metalmeccanica

Il settore della metalmeccanica, fra i protagonisti dell’evento, è uno dei fiori all’occhiello dell’economia friulana (vi rientrano il 48% delle aziende manifatturiere di tutto il territorio).

Ed è proprio tra le fila di questo comparto, grazie all’ausilio di COMET (Cluster della Metalmeccanica del Friuli Venezia Giulia che rappresenta 3.800 imprese, oltre 58.000 occupati, per un totale di quasi 6 miliardi di export all’anno), che si è registrato un picco di adesioni a SamuExpo da parte delle aziende friulane. Sono infatti settanta le imprese che hanno confermato la loro partecipazione alla manifestazione con il supporto di COMET. Numeri che, finora, non si erano mai registrati nella storia del grande salone dell’industria tanto che, proprio alle imprese della metalmeccanica friulana, è stato riservato un intero padiglione: il numero 9.

Presenti anche 16 aziende della metalmeccanica di Confartigianato Imprese Marca Trevigiana e 18 di Confartigianato Padova che, unitamente ad altre 8 imprese venete occuperanno per le tre giornate un intero padiglione della fiera (il numero 8) dando vita al “Villaggio Confartigianato”.

Uno spazio, realizzato grazie al contributo di EBAV, che non sarà solo un’area espositiva ma un luogo di incontro/confronto tra gli espositori, anche con la proposta di eventi informativi, di relazione e di business.

 

 

La manifestazione è organizzata da Pordenone Fiere in collaborazione con diverse realtà territoriali, proprio con l’intento di realizzare un evento orientato a fare sistema e mettere in primo piano le aziende che fanno parte del nostro tessuto imprenditoriale, creando occasioni di sviluppo del business. Accanto alla Fiera, oltre ai sopracitati COMET e Confartigianato Veneto, troviamo infatti partner quali Confindustria Alto Adriatico e la Camera di Commercio di Pordenone e Udine.

 

 

SAMUEXPO 2020: www.samuexpo.com 

Fiera di Pordenone, 6-7-8 febbraio 2020. 

Orario: 09:30-18:00. 

Ingresso gratuito (NORD e SUD) con registrazione https://www.samuexpo.com/registrazione/, riservato agli operatori del settore. 

Partners

contatti

pordenone fiere

V.le Treviso 1 – 33170 Pordenone

numeri:

Tel. +39 (0)434 232111 / 232322
Fax Tel. +39 (0)434 570415

orario uffici:

Lunedì-Venerdì 9-12 / 14-18

SALES AND MARKETING

Lucia Prosdocimo
Project Manager
prosdocimo@fierapordenone.it
Tel: +39 0434.232209

Paolo Riva
Sales consultant
riva@fierapordenone.it
Tel: +39 333 1790190

PR MANAGER

Simona Maldarelli
Tel. +39 0434 232292
email: smaldarelli@fierapordenone.it

Per richiedere ulteriori informazioni su SAMUEXPO o per diventare espositore o sponsor, contattaci compilando il form sottostante.



    seguici sui social