Appuntamento alla Fiera di Pordenone con le tecnologie per la lavorazione dei metalli e della plastica, subfornitura e industria 4.0 - Dal 31 marzo al 2 aprile  - SamuExpo

News

Appuntamento alla Fiera di Pordenone con le tecnologie per la lavorazione dei metalli e della plastica, subfornitura e industria 4.0 – Dal 31 marzo al 2 aprile 

Dopo lo slittamento di febbraio al via la manifestazione dedicata al mondo dell’industria: espositori e visitatori da tutta Europa per SamuExpo e i suoi quattro saloni tecnici SamuMetal, SamuPlast, SubTech e Fabbrica 4.0

Il quartiere fieristico pordenonese è di nuovo al centro della scena internazionale con SamuExpo, il grande salone biennale dell’industria in programma, dopo lo slittamento di febbraio, dal 31 marzo al 2 aprile. Si tratta di una delle principali fiere B2B che si svolgono a Pordenone, divenuta negli anni uno degli eventi specializzati più importanti – del Nord Est e non solo – nell’ambito dei settori interessati: metalmeccanica, plastica e subfornitura. A SamuExpo aderiscono i più rilevanti player dell’industria nazionale e internazionale suddivisi in quattro saloni tecnici: SamuMetal, SamuPlast, SubTech e Fabbrica 4.0 che occupano ben dieci padiglioni (appositamente costruita una struttura aggiuntiva rispetto ai nove padiglioni “fissi” del quartiere fieristico pordenonese), per 30.000 mq di area espositiva totale.

Sono circa 500 le aziende presenti con più di 700 marchi rappresentati, numeri che confermano il risultato già da record dell’edizione 2020. Molto forte la presenza di realtà estere (circa il 15% del totale), segno di un interesse costante dei player internazionali per il know-how delle nostre imprese. SamuExpo, infatti, si è guadagnata negli anni un ruolo di primo piano nelle manifestazioni specializzate su scala internazionale, dove è d’obbligo essere presenti.

Un appuntamento di fondamentale importanza per espositori e visitatori (ingresso gratuito e riservato agli operatori professionali – registrazione su samuexpo.com) grazie ad una proposta espositiva strutturata in modo ottimale mediante i quattro saloni.

Il padiglione 1 sarà dedicato a SamuPlast, 15° Salone dei macchinari per lavorazioni plastiche. Un’area dove i visitatori potranno incontrare realtà attive nell’ambito delle tecnologie, macchine e materiali per la lavorazione della plastica, trattamenti termici, verniciatura. SamuMetal, 21° Salone per le macchine e utensili per lavorazione dei metalli, occuperà invece gli spazi dal padiglione 2 al padiglione 7, per un’area complessiva di 22.000 metri quadri. Le aziende presenti in questa sezione operano nei settori della lavorazione meccanica, taglio e deformazione della lamiera, utensileria, robotica e automazione. Automazione e bordo macchina, componenti meccanici e stampi, trattamenti termici e superfici, verniciatura, saranno invece fra i protagonisti di SubTech, 15° Salone della subfornitura metalmeccanica che comprenderà il padiglione 8 e il padiglione 9. Introdotta nell’edizione 2018, Fabbrica 4.0 è la digital revolution area, dedicata a stampanti 3D, realtà aumentata, macchine interconnesse per l’ottimizzazione dei processi e in generale tutto ciò che concerne l’industria 4.0. Le aziende di questo ambito avranno uno spazio dedicato in una parte del padiglione 10.

Questi percorsi espositivi rappresentano contesti imprescindibili per fare il punto sulle novità dei settori protagonisti, cogliere le dinamiche di mercato, confrontarsi su opportunità di business e definire partnership commerciali. Uno spazio dove l’incontro fra domanda e offerta viene favorito in un contesto adatto allo sviluppo di relazioni commerciali. Sono 15.000 i visitatori attesi durante le tre giornate di fiera: un pubblico in arrivo sicuramente dal Nord-Est e dal resto d’Italia, ma sempre di più anche dall’estero. Grazie alla collaborazione sempre attiva tra Pordenone Fiere e ITA ICE sono in arrivo alcune delegazioni di operatori da Bosnia-Erzegovina, Slovenia, Polonia; buyers di attrezzature e componenti per le lavorazioni metalmeccaniche e plastiche. Oltre agli spazi espositivi, imprenditori e manager del settore metalmeccanico e plastico in visita a SamuExpo avranno la possibilità di partecipare anche a diversi appuntamenti di approfondimento. Il controllo di gestione in azienda, test su pressione idraulica, pneumatica e sui materiali in generale, sono solo alcuni dei temi che verranno trattati nella sala dedicata agli incontri al padiglione 5 che vedranno protagoniste alcune aziende espositrici mentre un importante convegno dedicato alla lubrificazione nell’industria metalmeccanica è in programma venerdì 1 aprile alle ore 15.00 nella Sala Zuliani. L’arena del padiglione 10 sarà, invece, lo scenario della seconda edizione dei SamuDigitalDays: un ciclo di conferenze e seminari focalizzati sulla divulgazione dell’innovazione e della cultura digitale; workshop, presentazioni e talkshow con uno stile smart e un taglio easy nella conduzione, ma ricchi di contenuti e professionalità negli argomenti. Una vera e propria arena costruita all’interno del padiglione 10

Samu Digital Days è un ulteriore balzo in avanti per una delle manifestazioni fieristiche b2b leader in Italia e strategica in Europa, che porta ancora una volta SamuExpo ad essere all’avanguardia fra le fiere del settore industriale e metalmeccanico. Fra gli argomenti di #SDD2022 ci saranno: cyber security, intelligenza artificiale, blockchain, social media e reputazione online, lean enterprise, marketing digitale, reti di comunicazione, digital transformation e industry innovation, solo per citarne alcuni. Da segnalare le speciali tavole rotonde “ITClubFvg Talk Show” in scena ogni pomeriggio e curate dall’associazione degli IT manager friulani.

Forte di una posizione geografica che guarda a Veneto e Friuli, lo scenario della Fiera si configura anche come una vetrina importante per le aziende che costituiscono il panorama produttivo locale. Realtà medio-piccole, ma estremamente dinamiche e flessibili. Per dare la giusta visibilità a questo prezioso tessuto imprenditoriale, la Fiera di Pordenone ha attivato negli anni collaborazioni specifiche con diverse organizzazioni territoriali quali: Camera di Commercio di Pordenone e Udine, Confindustria Alto Adriatico, Comet e Confartigianato Veneto, tutti soggetti che risultano fra i partner della manifestazione insieme a Centro Regionale della Subfornitura del Friuli Venezia Giulia, Alto Adriatico Energia e ITAICE.

Comet e Confartigianato Veneto, in particolare, saranno presenti in fiera in due aree dedicate. Infatti, i padiglioni 8 e 9 ospiteranno 74 imprese friulane della metalmeccanica, presenti a in fiera grazie a COMET –  Cluster della Metalmeccanica del Friuli Venezia Giulia co-organizzatore di SamuExpo insieme a Pordenone Fiere.

Il Cluster COMET infatti ha realizzato un’offerta ad hoc per le aziende del Friuli Venezia Giulia e ha creato nei padiglioni 8 e 9 un vero e proprio nucleo in cui i visitatori potranno incontrare le PMI della metalmeccanica locale e verificare di persona la dinamicità  del comparto. Al padiglione 8, sarà posizionata anche Piazza COMET, lo stand in cui fare networking. Il supporto di COMET alle imprese a SamuExpo arriva anche per lo sviluppo del business, infatti il Cluster friulano, in collaborazione con Sprint FVG, ha organizzato incontri e negoziazioni tra circa 30 aziende e 10 responsabili acquisti di importanti realtà di Austria, Svizzera e Germania, mercati che rappresentano gli obiettivi focali per le imprese friulane. E non è tutto: a SamuExpo COMET coglierà anche l’occasione per attrarre le nuove generazioni e avvicinarle a un mestiere che sta cambiando radicalmente proprio grazie al diffondersi dell’Industria 4.0. Infatti, giovedì 31 marzo COMET, in collaborazione con i principali istituti ed enti di formazione della regione, accoglierà 500 studenti delle scuole medie e superiori e li guiderà in una visita dedicata presso le imprese espositrici nei padiglioni 8 e 9.  Questa occasione permetterà a studenti e imprenditori di conoscersi e confrontarsi sulle competenze necessarie al mondo della meccanica.

Sempre nei padiglioni 8 e 9 troverà spazio il Villaggio Confartigianato, composto da più di 40 aziende di Confartigianato Imprese Marca Trevigiana e Confartigianato Padova tutte attive nell’ambito della metalmeccanica. Quest’area si configura come un luogo di networking fra espositori e visitatori, anche grazie alla proposta di incontri di diverso tipo.

“SamuExpo è un evento ormai storico e riconosciuto sul piano nazionale ed internazionale per le sue proposte di alto livello, in grado di richiamare visitatori ed espositori da tutta Italia e dall’estero. Si tratta della principale manifestazione B2B organizzata direttamente da Pordenone Fiere e mette al centro alcuni fra i settori più importanti per la nostra economia. L’evento rappresenta un’occasione di business fondamentale per le aziende partecipanti e vuole essere un momento di confronto e scambio fra realtà diverse, attive in comparti distinti, ma spesso correlati. Il fatto che ogni edizione faccia registrare risultati sempre migliori delle precedenti, ci fa capire che stiamo lavorando nel modo giusto, con un format vincente. Pordenone Fiere vuole essere partner delle aziende e creare eventi tarati sulle loro esigenze. Poter contare sulla collaborazione di altre organizzazioni territoriali, inoltre, ci consente di fare sistema e operare in modo congiunto nella strutturazione di progettualità in grado di coinvolgere sempre di più – e sempre meglio – diverse realtà imprenditoriali, supportandone lo sviluppo” sostiene il presidente di Pordenone Fiere, Renato Pujatti. “L’introduzione del salone Fabbrica 4.0 e il ciclo di incontri Samu Digital Days  accanto a SamuMetal, SamuPlast e SubTech, si inserisce in questa traiettoria di crescita e miglioramento: vogliamo realizzare un modello di manifestazione specializzato e aperto alle innovazioni proprie dell’industria. Per un’economia in divenire, ci vogliono aziende in grado di abbracciare il cambiamento, soprattutto se si tratta di evoluzioni che permettono loro una migliore organizzazione di processi produttivi, servizi, progettazione e altro ancora” conclude Pujatti.

Fiera di Pordenone, 31 marzo 1 e 2 aprile 2022. Orario: 09:30-18:00.

Ingresso gratuito (NORD e SUD) con registrazione riservato agli operatori del settore.

Fino al 31 marzo l’ingresso in fiera è consentito solo con il GREEN PASS RINFORZATO, dal 1° aprile non sarà più necessario il GREEN PASS per l’ingresso ma sarà sempre previsto il GREEN PASS per i servizi di ristorazione e per i CONVEGNI-CONGRESSI, in sala chiusa.

Partners

contatti

pordenone fiere

V.le Treviso 1 – 33170 Pordenone

numeri:

Tel. +39 (0)434 232111 / 232322
Fax Tel. +39 (0)434 570415

orario uffici:

Lunedì-Venerdì 9-12 / 14-18

SALES AND MARKETING

Lucia Prosdocimo
Project Manager
prosdocimo@fierapordenone.it
Tel: +39 0434.232209

Paolo Riva
Sales consultant
riva@fierapordenone.it
Tel: +39 333 1790190

PR MANAGER

Simona Maldarelli
Tel. +39 0434 232292
email: smaldarelli@fierapordenone.it

Per richiedere ulteriori informazioni su SAMUEXPO o per diventare espositore o sponsor, contattaci compilando il form sottostante.



    seguici sui social